Sabato 29 Ottobre Omaggio a Marco Papa

2076

Sabato 29 Ottobre anche Il Vespa Club Perugia renderà omaggio al Campione Motociclistico Perugino, il ritrovo per tutti i Vespisti e gli amici del club è alle ore 14:30 Presso la Sede Vespa Club Perugia – Via Del Coppetta- Perugia, da li insieme raggiungeremo il centro storico di Perugia, per assistere all’inaugurazione del monumento prevista per le 15:30.

Clicca QUI per vedere la locandina dell’evento.

Marco Papa (Perugia, 16 marzo 1958 – Adro, 9 settembre 1999) è stato un pilota motociclistico italiano.

Risultati di maggiore rilievo sono stati ottenuti nelle competizioni nazionali e europee. Nel 1978 ottiene due vittorie nel Campionato Italiano Junior classe 500, a bordo di una Suzuki. Nel 1982 si classifica quinto nel campionato Europeo della classe 500, sempre con la Suzuki. Nella stessa competizione ottiene la sua prima vittoria nel 1984 ed il terzo posto nella classifica finale. Nel 1987 migliore conseguendo il piazzamento d’onore. Nel 1990 corre come wild card con una Yamaha OW01 del team Spadaro Innicheri la prova spagnola del campionato mondiale Superbike sul circuito di Jerez, non ottiene piazzamenti a punti nelle due gare.

Vince il titolo italiano, categoria “Open” che comprendeva anche le 500 e si disputava in gara unica sull’autodromo di Vallelunga, nel 1991 e nel 1992, a bordo della Cagiva. Non di rado con le Cagiva corre delle gare del Motomondiale 1991, in appoggio a Eddie Lawson e Alex Barros, alternandola con una Honda privata. Dal 1992 al 1993 partecipa sempre alla classe 500 con una moto artigianale, la Librenti costruita dall’omonimo ingegnere bolognese. Il confronto con le ROC Yamaha e le Harris è impietoso ma Papa non demorde mai. La collaborazione con Giancarlo Librenti dura un anno e mezzo, fino a quando, nel maggio del 1993, il costruttore emiliano muore a soli 56 anni. Marco Papa continua fino a fine stagione grazie all’assistenza di Niggi Schmassmann. Nella classe regina corre fino al 1996, quando partecipa al GP d’Italia e al Città di Imola come wild card.

Perde la vita in un incidente stradale avvenuto il 9 settembre 1999 lungo la A4 all’altezza di Rovato, mentre era alla guida della sua automobile perde il controllo morendo sul colpo